A I D S

Impariamo a conoscerlo

Come ci si può contagiare

 L'HIV si trasmette soltanto con il sangue, lo sperma e le secrezioni genitali femminili. Tutti i soggetti infetti, siano essi sieropositivi senza sintomi o malati, possono trasmettere l'infezione.

 Non comporta alcun rischio:

Non vanno invece usati in comune gli oggetti che tagliano o pungono: rasoi, forbici, spazzolini da denti, spazzole con denti metallici.

Il test

Come si può evitare il contagio

Il primo modo di combattere l'AIDS è evitare comportamenti che possano esporre al rischio di contagio se stessi e gli altri:
E' opportuno in ogni caso:

Aiutare ed essere aiutati

Isolare? Di tutti è il provvedimento più inutile. Non esiste alun pericolo reale nella normale vita di relazione con una persona infetta. Le comuni precauzioni igieniche sono sufficienti ad evitare il contagio in ambiente familiare, lavorativo, scolastico, ricreativo. Ma isolare è soprattutto dannoso. E' importante che le persone colpite non si sentano emarginate e che alle sofferenze prodotte dalla malattia non si aggiunga il dolore dell'isolamento. Per paura di dover subire conseguenze sociali negative, le persone con comportamento a rischio o già infette, potrebbero scegliere di non rivolgersi al medico, facendo cosi la scelta più dannosa di non curarsi. La conoscenza e la prevenzione, la responsabilità e la solidarietà, sono le armi più potenti che abbiamo nelle nostre mani. SE negli ultimi 10 anni hai avuto rapporti sessuali con partner occasionali ed a rischio. SE hai fatto uso di droga per via venosa. SE hai ricevuto trasfusioni di sangue o di emoderivati prima del 1986 (il recente scandalo della cosiddetta "mala sanità" suggerisce di spostare questo limite al 1990). SE hai dei dubbi:

PARLANE CON IL TUO MEDICO !